Giuseppe Micello (2012 - 2015) ©

Giuseppe Micello (2012 - 2017) ©
- Consultant Member of Commission G1, Binary and Multiple Star Systems (ex Commission 26) "International Astronomical Union" - IAU
- Editor of BolSD (Il Bollettino delle Stelle Doppie)

martedì 17 gennaio 2012

JDSO Vol.8 Numero 1. Una nuova componente per STF 2590

In una serata di Agosto 2011, durante una sessione osservativa in cui ero impegnato a misurare angolo di posizione e separazione di alcune doppie del catalogo di W. Struve, mi ha incuriosito una bella stella multipla denominata STF 2590, nella costellazione dell'Aquila, ad un paio di gradi a nord di Altair e nelle immediate vicinanze della Omicron AQL. 
Quella sera, operavo con uno Schmidt-Cassegrain da 8 pollici su CG5 e CCD DMK 21AU monocromatica con filtro IR/UV Cut.
Come per ogni doppia da me misurata, e anche per questa, dopo aver acquisito le immagini controllo sempre i dati sia sul
Washington Double Star Catalog che sul Journal of Double Star Observations.

Durante la consultazione dei dati astrometrici, dunque, ho notato che Struve 2590 (WDS:19523+1021) aveva quattro componenti (A, B, C e D, con misurazioni astrometriche risalenti al 2000 e al 2007), ma le immagini CCD hanno evidenziato una stella (componente E) di magnitudine 13,5 e nelle vicinanze alla componente B, non presente nel Washington Double Star Catalog.
Da qui, è nata l'idea di mandare un articolo al Journal of Double Star Observations, che con immenso piacere ha reso pubblico nel Volume 8, Numero 1 del primo Gennaio 2012.

Errata:
C'è solo da correggere un dato (già comunicato al JDSO e in attesa di modifiche) in "Methods", dove l'esatto valore è "19521526+1021199" e non "12521526+1021199".

Nessun commento:

Posta un commento